Quello che non ti aspetteresti dal colore

In queste giornate uggiose c’è proprio bisogno di un po’ di colore!

Oggi vi mostro come il colore può aiutarci in tante situazioni senza dover per forza ricorrere a soluzioni permanenti o a costi ingenti. Nulla che non possa andar via con una nuova mano di vernice!

Il colore può aiutarci a caratterizzare i nostri ambienti, ad enfatizzare gli elementi strutturali, in contrasto con il bianco puro e con i rivestimenti anche a dividere spazi e delimitare funzioni.

Per cominciare vi mostro un progetto dello studio int2 che oltre ad aver utilizzato il colore per ottenere tutti i risultati sopra descritti vi farà capire come ci si innamora di una casa anche solo attraverso dei render realizzati al pc!

int2architectureOOD06-e1445373979145int2architectureOOD10-e1445373523245d220a7e0921f6a707e6ffd87b9c3c7a2int2architectureOOD15-e1445373591424int2architectureOOD18-e1445373894981INT2_interiorOOD12-1024x575

Gli architetti hanno pensato di creare con il colore dei veri e propri box da soffitto a pavimento per delimitare un ambiente o un punto della stanza. Ecco così che la zona cucina viene messa in evidenza da un blu petrolio che rafforza l’immagine della “scatola”, mentre nella camera da letto uno scrigno azzurro incornicia completamente il letto. Quasi a dividere in due ambienti la stessa stanza, ritroviamo la delimitazione delle zone attraverso il colore un po’ in tutte le camere. Bellissima è la camera dei bambini , dove una striscia verde separa il letto dai giochi. Anche in mansarda il colore incornicia la zona studio.

Quella di delimitare con il colore l’angolo cucina e separarlo dalla zona pranzo è una soluzione che effettivamente funziona molto, così come funziona anche l’intenzione di sottolineare una funzione a sè stante anche se inserita in un ambiente generalmente destinato ad altro.

Per non parlare del fatto che il colore può sostituire tranquillamente dei veri e propri complementi d’arredo creando un effetto decorativo molto interessante ed originale.

Voi osereste tanto?

Sim

Annunci

7 comments

  1. Aida · aprile 29, 2016

    L’idea è geniale, soprattutto perchè oggi le case accorpano spazi che un tempo erano unici. Ad esempio il soggiorno con la cucina, o l’ingresso con la sala da pranzo. Utilizzare questi due colori in questi tue esempi che ti ho riportato, servirà a ricreare l’effetto di distacco fra i vani. Per non parlare dell’ultima tendenza, il loft con soppalco per zona notte… Tu che ne pensi?

    Liked by 1 persona

    • Sim · aprile 29, 2016

      Hai pienamente ragione! Oggi si prediligono gli spazi grandi e sempre più spesso ci viene chiesto di trovare una soluzione per separare “un po’ ma non troppo” le diverse funzioni che essi ospitano. Le pareti di vetro rappresentavano un altro ottimo modo per farlo ma anche il colore come hai visto più aiutarci molto in questo! Soppalcare se le altezze a nostra disposizione ce lo permettono è ancora meglio per separare zona giorno da zona notte!

      Liked by 1 persona

  2. silvanacitterio · aprile 29, 2016

    Molto bello, brava proprio un bell’articolo.

    Liked by 1 persona

  3. infuso di riso · maggio 1, 2016

    bellissima la parete verde menta nella bedroom….i colori accesi se dosati ad arte sono stupendi in ogni stanza:) io sto sul bianco sempre poichè amo lo shabby chic ma ho osato in soggiorno fare una intera parete color glicine e devo dire che il risultato mi piace eccome:))))
    buon primo maggio sim
    daniela

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...